André è un giovane estremamente preparato e competente nel suo campo di lavoro e di studio. Fin dal primo contatto con lui questo aspetto della sua persona è stato evidente.

Ma non è questo che ci ha colpito e fatto innamorare dei suoi progetti e della sua visione del futuro del Burundi. André è un uomo genuino e concreto. Nonostante la sua grande competenza tecnica è capace di trasmettere con semplicità la passione che lo muove e di rendere accessibili temi complessi come lo sviluppo economico delle comunità rurali e concetti legati all'ambito agroalimentare. È una persona aperta allo scambio con cui risulta facile entrare in relazione, sempre rispettosa del prossimo.

La sua idea di “male d’Africa” poggia su una lettura estremamente realistica e obiettiva della propria comunità di origine, con il coraggio di vedere e di affermare che il cambiamento deve partire dalla testa delle persone, dei suoi stessi concittadini.

Associazione Realmonte crede che alla base di qualunque strategia di crescita e di sviluppo debba stare la formazione: in questo troviamo in André un grande alleato, capace di integrare in maniera naturale la crescita delle comunità in ambito tecnico con percorsi formativi in ambito psico-educativo.

Un uomo capace di progettare un impianto come BUSLIN e di vedere poi l’importanza di inserire in tale contesto la formazione di tutori di resilienza e laboratori creativi ed espressivi per il superamento del trauma e un corretto sviluppo in condizioni di estrema vulnerabilità dei bambini, è un uomo che dimostra un’umanità e una capacità di vedere l’altro fuori dal comune.

Speriamo di aver dato un’idea, della persona con cui abbiamo la fortuna di collaborare, certi che passione, competenza e forza di volontà, continueranno a portare un concreto miglioramento nella vita delle comunità burundesi e africane, fiduciosi nella possibilità di accompagnarlo in progetti sempre più grandi.